venerdì 31 maggio 2013

Stasera passa vicino alla Terra un asteroide con una piccola luna al traino


PASADENA (California) - L'asteroide che sta per passare oltre la Terra a quasi 6 milioni di chilometri di distanza stanotte non viaggia da solo.  Gli scienziati della Nasa che lo stanno osservando con l’antenna gigante Deep Space Network  in California, hanno scoperto che l'asteroide ha un piccolo satellite o luna .
L'asteroide è di circa 2,7 km di diametro. La luna di recente scoperta che orbita attorno a lui è larga solo 600 metri. Tale sistema 'binario' è raro ma non sconosciuta a osservatori spaziali. Circa il 16 per cento degli asteroidi con diametro di 200 metri o più sono sistemi binari o addirittura tripli, ha detto la Nasa in un comunicato.

In termini astronomici, l'asteroide passa abbastanza 'vicino' alla Terra, anche se a 58o mila chilometri. A questa distanza, gli scienziati sono in grado di utilizzare il radar per monitorarlo. Ciò è particolarmente necessario in quanto l'asteroide 1998 QE2 è coperto di una sostanza nera fuligginosa che lo rende molto fioco. Osservazioni radar hanno mostrato un brillante 'luna' contro la superficie oscura dell'asteroide. Le osservazioni radar sono state guidate dalla scienziata Marina Brozovic del Jet Propulsion Laboratory della NASA  di Pasadena, in California Il massimo avvicinamento dell'asteroide si verifica oggi alle ore 13:59 ora del Pacifico ( 22:59 in Italia). Questo è l'approccio più vicino  che un 'asteroide farà alla Terra per almeno i prossimi due secoli. Asteroide 1998 QE2 è stato scoperto il 19 agosto 1998, dal Massachusetts Institute of Technology Lincoln Near Earth Asteroid Research (LINEAR). Si chiama 1998 QE2 a causa di un sistema di denominazione adottata dagli scienziati quando scoprono decine di oggetti cosmici come asteroidi e comete ogni anno. La prima parte è il numero '1998 ', che si riferisce all'anno della scoperta. 'Q' si riferisce alla sua data di scoperta che cade nella seconda metà di agosto. La parte finale 'E2' si riferisce alla sequenza della scoperta nella seconda metà del mese di agosto dello stesso anno. Nel 2016, la NASA lancerà una sonda robotica per uno dei più potenzialmente pericolosa degli “oggetti” vicini alla Terra.La missione OSIRIS-Rex (101955) sarà un apripista per i futuri veicoli spaziali progettato per effettuare ricognizioni su eventuali oggetti minacciosi scoperte di recente. A parte il monitoraggio di potenziali minacce, lo studio di asteroidi e comete permette ad una preziosa opportunità per conoscere meglio le origini del nostro sistema solare, la fonte di acqua sulla Terra, e anche l'origine di molecole organiche che hanno portato allo sviluppo della vita. La Nasa ha recentemente annunciato  una missione tesa a individuare, catturare e spostare un asteroide. Questa missione costituirebbe un risultato tecnologico senza precedenti, che alza il livello di ciò che gli esseri umani possono fare nello spazio. Catturare e riorientare un asteroide integrerà il meglio della scienza, della tecnologia della Nasa e delle capacità di esplorazione umana.

Strage di elefanti sotto un treno in India


JALPAIGURI - La carcassa di un elefante sulla massicciata ferroviaria nel Bengala occidentale. Altri due sono stati uccisi nell'incidente

JALPAIGURI (Bengala, India) - Un treno in accelerazione attraverso un corridoio forestale nel Bengala occidentale in India ha ucciso tre elefanti e un altro è in condizioni critiche.
Un cucciolo di elefante è  tra gli animali uccisi nella collisione avvenuta prima dell'alba nel distretto indiano di Jalpaiguri a circa 620 chilometri a nord della capitale dello stato Calcutta.
Un altro elefante è ancora in condizioni critiche dopo che il treno è finito addosso al branco che attraversava i binari.
La preoccupazione per incidenti simili aveva spinto le autorità ferroviarie a limitare la velocità del traffico nella zona a 25 chilometri all'ora. Tuttavia, il dipartimento ferroviario ha detto che una velocità di 50 chilometri all'ora è consentita nella zona in cui è avvenuto l'incidente.
Gli investigatori stanno anche valutando i livelli di visibilità  in quel momento. Ben 36 elefanti sono stati uccisi dai treni nella zona dal 2004

Altri dieci tornado sull’Oklahoma e sull’Arkansas: una decina di feriti



OKLAHOMA CITY - Almeno 10 persone sono rimaste ferite per le condizioni meteo estreme che stanno interessando gran parte del Midwest degli Usa. Ad essere colpiti l'Oklahoma e l'Arkansas, dove nelle ultime ore hanno toccato terra una decina di tornado, di intensità e durata minore rispetto a quello che giorni fa ha distrutto la cittadina di Moore - a sud di Oklahoma City - uccidendo 24 persone. In Arkansas 25.000 persone sono rimaste senza corrente elettrica, di cui 13.000 nell'area di Little Rock.

Protesta Ue: la Spagna rifiuterebbe di accettare la tessera sanitaria dei turisti europei


MADRID - Compagnie di assicurazioni e turisti contro il sistema sanitario spagnolo. Dopo una serie di segnalazioni, la Commissione europea ha chiesto al Paese iberico una richiesta di spiegazioni riguardo ad alcuni episodi che si sarebbero verificati in seguito ai tagli alla sanità.

In base alle sollecitazioni arrivate a Bruxelles, secondo quanto riportato su Il Sole 24 Ore, alcuni turisti provenienti da Paesi Ue si sarebbero visti rifiutare in diversi ospedali della Spagna la tessera sanitaria, con la conseguente richiesta del pagamento delle prestazioni mediche ricevute.

Sarebbero diverse centinaia le segnalazioni arrivate a Bruxelles riguardanti viaggiatori che sarebbero stati costretti a pagare tramite assicurazione o direttamente con carta di credito trattamenti sanitari nelle strutture ospedaliere. Una pratica che sarebbe nettamente contraria alle disposizioni europee in materia, che impongono agli Stati di garantire a tutte le persone provenienti dall'Unione i medesimi servizi offerti ai propri cittadini.

Da novembre American Airlines collegherà Malpensa a Milano


MALPENSA - Oggi American Airlines annuncia un nuovo servizio giornaliero non-stop tra Malpensa e Miami. Attraverso la sua estesa rete di voli dal'hub in Florida, i passeggeri in arrivo da Milano avranno ora accesso ad oltre 100 destinazioni in tutti gli Stati Uniti, i Caraibi e l’America Latina. Dal 2 giugno i passeggeri possono iniziare a prenotare il proprio volo sulla nuova rotta, per viaggi a partire dal 21 novembre.
L’annuncio avviene in contemporanea con la celebrazione dei cinque anni del volo dallo scalo varesino a New York Jfk.
“Oggi festeggiamo l’anniversario dei cinque anni del volo da Milano Malpensa a New York JFK - commenta Roberto Antonucci, regional Sales manager Southeast Europe -, il miglior modo di ringraziare tutte le persone che hanno contribuito al successo di questa rotta è proprio l’introduzione di questo nuovo ed entusiasmante servizio per Miami. Questa rotta è molto importante per il mercato italiano in quanto non solo apre la strada ad una estesa rete di coincidenze negli Stati Uniti, l’America Latina e i Caraibi, ma trasporterà annualmente a Milano circa 80mila persone, spingendo e promuovendo l’economia locale”. 
“Miami, che ospita un numero sempre crescente di popolazione italiana ed è uno dei mercati chiave dell’industria della moda a livello mondiale, continua ad essere la destinazione preferita da Milano", ha detto Marilyn DeVoe, vice president Miami del vettore.

"Con questa apertura Malpensa riesce a garantire ancora il collegamento con una destinazione molto ambita dagli italiani - dichiara Giulio De Metrio, Ceo & Deputy Ceo di Sea -. Il volo sarà in vigore dalla prossima stagione invernale operato sette giorni su sette. È motivo di orgoglio vedere che un vettore così importante abbia scelto Malpensa per un investimento rilevante come un volo giornaliero, in un momento difficile del trasporto aereo. Un ulteriore segnale di fiducia nei confronti del nostro aeroporto che dà seguito alla strategia scelta già lo scorso anno da Aa con l'aumento anche nella stagione invernale dei collegamenti giornalieri per New York".

giovedì 30 maggio 2013

Olimpiadi invernali di Sochi (Russia): è stata "una truffa mostruosa"

Putin davanti a un trampolino di Sochi
SOCHI (Russia) Fino a 30 miliardi di dollari sono stati rubati nelle fasi di preparazione delle Olimpiadi invernali del prossimo anno a Sochi, dicono leader dell'opposizione russi. Boris Nemtsov e Leonid Martynyuk sostengono che i giochi sono "una truffa mostruosa" e saranno i più costoso della storia, arrivando più di 50 miliardi di dollari.
La mancanza di concorrenza leale e di segretezza hanno nettamente aumentato il costo, beneficiando solo imprenditori vicini al presidente Vladimir Putin, si dice in un report. Mosca non ha ancora risposto al reclamo
Gli autori dicono che hanno raggiunto le loro conclusioni osservando la distanza tra la stima iniziale e il costo finale e il confronto anche con il superamento dei costi alle Olimpiadi precedenti. Nemtsov, ex vice primo ministro, e r Martynyuk, un membro del movimento di solidarietà, hanno pubblicato il loro rapporto oggi dopo aver analizzato i dati legati alle Olimpiadi per sei mesi.
"Le spese per le Olimpiadi invernali di Sochi si sono rivelate le più alte di tutte le spese per le strutture sportive rispetto alle precedenti 21 Olimpiadi invernali di mettere insieme", dice il rapporto."Tra i 25 miliardi e 30 miliardi di dollari sono stati rubati", e di questi hanno beneficiato "solo oligarchi e le aziende vicine a Putin".
I leader dell'opposizione sostengono che i fondi rubati avrebbero potuto essere utilizzati per costruire circa 3.000 km di autostrade  o per fornire alloggi a 800.000 persone in Russia.
Si dice che il costo finale di messa in scena dell'evento saranno più di quattro volte superiore a quella originale  di 12 miliardi di dollari annunciato da Putin.

Quest'anno niente estate, parola di meteorologo (francese)


ROMA - Il 2013 potrebbe passare alla storia come l'anno senza estate. La preoccupante previsione viene da un noto meteorologo francese, che prevede tre mesi estivi privi del tepore tipico della bella stagione. Basandosi sui mesi primaverili, effettivamente, i segnali sono a dir poco scoraggianti: al Nord Italia tanto freddo non si pativa dal 1991.
"Siamo in un serio pericolo di un anno senza estate. È una situazione di cui ci sono poche eccezioni, come nel 1975, nel 1983 e nel 1995, quando ci sono state una primavera e un inverno molto piovosi e poi un’estate normale. Ma adesso abbiamo una brutta situazione di partenza", spiega Laurent Cabrol che si fa chiamare "Monsieur Météo".
"La temperatura dell'acqua del mare - aggiunge il meteorologo - è fredda ed è un segno diraffreddamento dell'atmosfera. C'è molta umidità nell'aria. E quando viene il caldo, l'umidità evapora e si trasforma in temporali. E quando ci sono i temporali non si può parlare di una tranquilla giornata di sole".

A riprova dell'allarmante previsione ci sono i dati primaverili: il periodo tra marzo e maggio è stato per molte zone in Emilia, Veneto e Lunigiana il più piovoso degli ultimi 150/200 anni, cioè all'incirca da quando sono cominciate le misurazioni meteorologiche. In città come Parma, Piacenza e in altre zone del Nord-Est si sono registrate negli ultimi tre mesi piogge da record.Maggio da solo, invece, è stato al Nord-Ovest il più freddo dal 1991.

L’uragano Barbara sulle zone turistiche del Chiapas (Messico): due morti




OAXACA (Messico) - Barbara, il primo uragano della stagione 2013 nel Pacifico, ha colpito la costa del Messico, con folate di vento fino a 120 chilometri all'ora, causando secondo un primo bilancio almeno due morti.

Barbara si e' abbattuto a ovest di Tonala, in un'area nota per la pesca e il turismo dello Stato del Chiapas, oltre che nel vicino Stato d'Oaxaca. Secondo la protezione civile locale, la furia degli elementi ha provocato finora la morte di due persone, fra cui un cittadino Usa.

mercoledì 29 maggio 2013

Da oggi Air France-Klm sperimenta il wi fi a bordo degli aerei


PARIGI - Parte oggi la sperimentazione del servizio wifi a bordo degli aeromobili Air France Klm. La connettività (sviluppata in partnership con Aeromobile) sarà disponibile su due Boeing B777-300 decollati da Parigi e Amsterdam in direzione rispettivamente di New York e Panama. 

I passeggeri potranno così inviare messaggi, controllare la posta elettronica e navigare in internet: saranno disponibili due tariffe (una per ora e l'altra per l'intero volo) e la connettività è disponibile per tutte le classi quando l'aereo avrà superato i 20mila piedi. 

Botto in un cestino: sgomberata la sezione di Topolino a Disneyland, in California

ANAHEIM - I visitatori lasciano il settore dedicato a Topolino dopo lo scoppio

ANAHEIM - Si esamina il cestino dove è avvenuta l'esplosione

ANAHEIM - Dipendenti Dinsy chiudono l'ingresso alla Mickey's Toontown
ANAHEIM (Los Angeles) - Non era esattamente la magia Disney. Sembrava decisamente un fatto più sinistro, al momento, quando un cestino è esploso a Disneyland ieri sera, spingendo l'evacuazione della sezione Mickey’s Toontown per un paio d'ore
"Dopo un'attenta analisi iniziale, sembra che si sia trattato di una bottiglia di plastica con ghiaccio secco che era esplosa", ha detto il sergente Bob Dunn del dipartimento di polizia di Anaheim in California.
"Solo un grande boom e la spazzatura che volava assieme al coperchio - ha detto una visitatrice - C’è stata un po' un po 'paura quando ho visto l'intera area diventare di colpo simile a una città fantasma."
"E 'stata una situazione molto tesa perché non ci si aspetta di sentire quel suono a Cartoonia", ha detto  un altro visitatore Disney.
"In un’abbondanza di cautela, l'area è stata evacuata,  - ha spiegato la Dusney su twitter . Non ci sono stati feriti e nessun danno segnalato."
Toontown ha ottenuto il via libera per riaprire un paio d'ore più tardi.

Cresce l'epatite A in Italia: sotto accusa frutta congelata e vacanze in Egitto

ROMA - Torna l'epatite A nel nostro Paese: dopo anni di relativo calo dell'incidenza, tra la fine del 2012 e i primi mesi del 2013 si registra un allarmante aumento dei casi. Secondo quanto riportato dal sito Epicentro dell'Istituto Superiore di Sanità, un eccesso di casi di epatite A e' stato notato in Italia grazie al sistema di sorveglianza Seieva (Sistema epidemiologico integrato dell'epatite virale acuta).
  In particolare un grosso aumento di casi e' stato notato a partire dal mese di settembre 2012. L'eccesso principale di casi si e' registrato nei mesi da gennaio ad aprile 2013.
  Complessivamente da settembre 2012 ad aprile 2013 il Seieva ha registrato 417 casi di epatite acuta A contro i 167 casi notificati nel corrispondente periodo dell'anno precedente.
  Lo conferma il ministero della Salute, in una circolare inviata alle Regioni, in cui parla di "importante incremento, rispetto agli anni precedenti, dei casi di epatite A in Italia". In particolare, "su 16 regioni che hanno trasmesso dati aggiornati al 20 maggio 2013, risulta un incremento delle notifiche di Epatite A pari al 70% nel periodo marzo-maggio 2013 rispetto allo stesso periodo del 2012. In relazione a ciò e' necessario rafforzare la sorveglianza dell'Epatite virale A ed avviare indagini sul territorio nazionale finalizzate ad identificare sia l'esistenza di possibili casi autoctoni correlati che, eventualmente, le potenziali fonti. Nell'aprile 2013 sono stati segnalati, tramite il Sistema di Epidemic Intelligence di informazione per le malattie trasmesse da alimenti e acqua (Epis-Fwd) e il Sistema di allerta rapida della Commissione europea (Eers), due cluster internazionali di Epatite A: il primo in Paesi nord-europei (presumibilmente legato al consumo di frutti di bosco congelati di importazione extra-Eu); il secondo in turisti di rientro dall'Egitto. Inoltre ai primi di maggio sono stati inoltre segnalati casi di Epatite A in turisti stranieri che avevano soggiornato in Nord Italia.

  Poiché i dati riferiti al mese di aprile 2013 potrebbero non essere ancora completi, il numero dei casi potrebbe ancora aumentare. Dall'analisi dei casi Seieva per regione, l'aumento del numero di nuovi casi e' registrato nella maggior parte delle Regioni del centro-nord (in particolare PA di Trento e PA Bolzano, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Veneto) e in una Regione del sud (Puglia).

martedì 28 maggio 2013

L'Australia è la nazione più felice del mondo, lo dice l'Ocse


SYDNEY - L'Australia, dodicesima economia del pianeta, si e' confermata per il terzo anno consecutivo la nazione piu' felice al mondo. Il titolo le e' stato assegnato dall'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (Ocse), che nel suo ultimo studio ha messo a confronto la situazione di 34 Paesi. Ebbene, la qualità di vita in Australia, sterminato quasi-continente in cui l'84% della popolazione dice che ogni giorno ha un numero di esperienze positive superiori a quelle negative, è migliore di quella che si gode in Svezia, Canada, Norvegia, Svizzera, Danimarca, Paesi Bassi, Islanda e Regno Uniti. Da notare che gli elementi chiave per l'analisi non sono stati la stereotipata immagine del surfista che emerge da acque cristalline o i chilometri di spiagge immacolate. L'organismo internazionale ha invece valutato elementi come il reddito pro-capite, l'occupazione, le abitazioni, la sicurezza, l'istruzione, l'ambiente, la salute, il rapporto tra lavoro e vita familiare, i dati sulla partecipazione alla vita politica e civica, il governo e altri istituzioni. Ed ecco alcuni dati che fanno dell'Australia una sorta di Eldorado che attrae sempre piu' immigrati clandestini e un gran numero di giovani europei in fuga dalla crisi. Con un tasso di disoccupazione pari al 5,5%, l'Australia ha resistito all'impatto della crisi finanziaria internazionale, grazie soprattutto alla sua industria mineraria (che al momento peraltro non gode di un momento favorevole a causa del rafforzamento del dollaro australiano). E poiché, nota l'organismo, "i soldi non danno la felicita', ma sono uno strumento essenziale per avere elevati standard di vita", e' interessante notare che il reddito medio di una famiglia australiana e' di 28.884 dollari all'anno (in Italia e' di 24.216); il 73% della popolazione australiana tra i 15 e i 64 anni ha un lavoro remunerato (in Italia  il 57%); e gli australiani lavorano una media di 1.693 ore all'anno (quasi 32 ore a settimana), rispetto alle 1.774 ore di un italiano e alle 1.787 di uno statunitense. Il livello delle polveri sottili è di 14 microgrammi per metro cubo, decisamente al di sotto della media Ocse di 21 microgrammi e della situazione in Italia (21).

  Quanto alla sfera pubblica, il 94% della popolazione ritiene di aver qualcuno su cui poter contare in caso di bisogno (in Italia e' l'86%), l'affluenza alle ultime elezioni (un indice nella fiducia nel governo) e' stata del 93% (la media Ocse e' del 72%, nella tornata elettorale dell'ultimo weekend in Italia e' stata del 62%). L'aspettativa di vita in Australia e' di 82 anni, almeno in questo caso inferiore all'Italia, dove e' di 83 anni .

E' morto il francese che aveva preso la Nuova Sars in vacanza a Dubai

PARIGI - Un uomo di 65 anni è la prima vittima francese del virus ribattezzato come la Nuova Sars. Lo ha reso noto la Direzione Generale della Sanità francese.
L'uomo, ricoverato in ospedale dal 23 aprile, avrebbe contratto la malattia durante un viaggio a Dubai. L'unico altro infettato in Francia è un uomo che aveva condiviso la stanza d'ospedale con la vittima. Non si sa molto sul coronavirus responsabile di questa nuova forma di Sars, la forma atipica di polmonite che fece la sua comparsa in una provincia cinese nel 2002. Il primo caso era stato registrato a settembre in Qatar e da allora si e' diffusa per lo più negli Emirati arabi uniti e in Arabia Saudita.

A Trento sì della provincia alle case sugli alberi (in camping e villaggi turistici)

TRENTO - Dormire comodamente tra le "braccia" di una quercia sarà presto possibile. E' infatti arrivato il via libera della Terza Commissione della Provincia di Trento al ddl proposto da Mauro Delladio (Pdl) che introduce la possibilità di realizzare case sugli alberi. La tipologia abitativa è però consentita "solo in presenza di immobili che offrano servizi centralizzati" e all'interno di strutture turistiche già esistenti, come villaggi e campeggi.
L'approvazione del disegno di legge è il primo passo: l'iter legislativo prevede, prima dell'ok definitivo, la discussione in consiglio della Provincia autonoma di Trento che dovrebbe avvenire intorno a metà giugno. Se per gli aspetti specifici (dalle metrature alle altezze fino alle modalità costruttive e alla distribuzione dei locali) si devono ancora attendere i dettagli della giunta provinciale, ciò che è già sicuro è che le case "sopraelevate" non potranno aver né bagno né cucina.
Il tutto rimarrà comunque collegato all'offerta turistica. Saranno campeggi, rifugi e villaggi turistici che, se il ddl diventerà legge, potranno vantare tra le offerte dei loro pacchetti viaggio la presenza di case sugli alberi. Già in diverse parti del mondo non manca la possibilità di dormire letteralmente immersi nel verde

Pericolo dal vulcano Copahue: 3000 sfollati in Cile ed Argentina


Il vulcano Copahue in eruzione

SANTIAGO DEL CILE - Cile e Argentina hanno ordinato l'evacuazione di circa 3.000 persone che vivono vicino al vulcano Copahue nel sud del loro confine comune.Le autorità di entrambi i paesi ha emesso un allarme rosso - il più alto possibile - accertAndo che il vulcano cileno potrebbe scoppiare.
Il vulcano, alto 2965 metri,  che si trova nella cordigliera delle Ande  ha finora solo vomitato gas.
Migliaia di scosse telluriche minori sono state registrate nella zona.
"Questo allarme rosso è stato rilasciato dopo il monitoraggio dell'attività del vulcano e vedendo che è aumentata l'attività sismica," ha detto il ministro dell'Interno cileno Andres Chadwick in una conferenza stampa.
In Argentina, le autorità avevano dichiarato un primo "allarme giallo", in seguito rivisto al livello più alto.

Ora hanno ordinato l'evacuazione di circa 600 persone dalla città di Caviahue alla vicina città di Loncopue. I residenti nelle vicinanze sono stati temporaneamente evacuati, e gli aerei che sorvolano le Ande meridionali avvertiti di evitare la zona.

Himalaya: tre alpinisti morti sul Dhaulagiri


KATHMANDU - Tre alpinisti sono morti sul monte Dhaulagiri, della catena dell'Himalaya: si tratta di una donna giapponese, Chizuko Kono, 67 anni, dello spagnolo Juanjo Garra, 50 anni, e della guida nepalese, Dawa Sherpa, dati per dispersi venerdì scorso mentre cercavano di scalare il settimo monte più alto della Terra, insieme a un gruppo di 21 alpinisti.
Lo spagnolo è morto dopo essere scivolato ed essersi rotto la caviglia, mentre ancora non si conoscono le circostanze del decesso degli altri due alpinisti. "Venerdì pomeriggio, Garra è scivolato e si è rotto la caviglia. Non ha potuto più camminare", ha detto alla France presse Tika Gurung, organizzatore della spedizione, aggiungendo che l'incidente era avvenuto a tarda ora e che non era stata possibile alcuna operazione di salvataggio.
"La sua guida, Keshab Gurung, è rimasta con lui tutta la notte - ha aggiunto - il giorno dopo sono stati inviati elicotteri per cercare di portarlo in salvo, ma la quota era troppo alta". La donna giapponese e la sua guida, Dawa Sherpa, sono deceduti a circa 7.700 metri di altitudine, mentre la guida dello spagnolo, Gurung, si trova ora ricoverato in ospedale a Kathmandu. Gli altri alpinisti del gruppo sono salvi.

Noto per la sua difficoltà e il rischio di valanghe, il monte Dhaulagiri, di 8.167 metri, ha fatto registrare numerosi casi di incidenti mortali, stando alle statistiche redatte da un'esperta di alpinismo, Elizabeth Hawley, nel suo Himalayan Database.

Bahamas, l'incendio sulla nave da crociera. Tutti sbarcati i 2000 passeggeri


FREEPORT (Bahamas) - Sembrava rientrato l'allarme dopo l'incendio scoppiato sulla "Grandeur of the Seas", nave da crociera della flotta Royal Caribbean, e invece, date le condizioni del transatlantico, oltre 2mila passeggeri si sono visti costretti a scendere e interrompere la crociera. Voli charter sono ora predisposti per far tornare i passeggeri al punto di partenza a Baltimora, negli Stati Uniti. Ai turisti sono rimborsate le loro tariffe e offerta una crociera gratis, in futuro, ha detto la società.

lunedì 27 maggio 2013

Incendio a bordo di una nave da crociera in navigazione verso le Bahamas


FREEPORT (Bahamas) -I passeggeri della nave da corciera di Royal Caribbean Grandeur of the Seas sono stati risvegliati in navigazione e fatti uscire dalle loro cabine dopo che un incendio su uno dei ponti della nave da crociera è scoppiato questa mattina presto. Non ci sono feriti.
Royal Caribbean International ha detto che il fuoco è iniziato intorno a 2:50 a.m. (8.50 in Italia) sulla zona di ormeggio del terzo dei suoi 11 ponti. Il fuoco è stato estinto e l'area interessata è stata transennata, ha detto la società. Gli ospiti sono tornati  nelle loro cabine intorno alle 13:15 italiane.
Grandeur of the Seas è sulla rotta verso CocoCay, nelle Bahamas, come parte di un viaggio di sette notti che ha lasciato Baltimora il 24 maggio. Attualmente sta dirigendo a Freeport (Bahamas) "per un’ulteriore valutazione."

L'itinerario porta a Port Canaveral, in Florida; aCocoCay e a Nassau,  alle Bahamas. 

Dolomiti, non solo sci e trekking: il Sellaronda si fa in mountain bike





VAL GARDENA - Tra i tanti meriti che la competizione Südtirol Sellaronda HERO può vantare, ce n’è uno che è lontano dagli aspetti agonistici che la gara ha evidenziato in queste tre prime edizioni: la HERO ha “reinventato” la conoscenza delle Dolomiti grazie alla mountain bike. Non solo sci (d’inverno) o trekking (d’estate), ma anche la mtb può essere uno strumento divertente per calarsi nell’atmosfera unica delle “rocce” riconosciute dall’UNESCO come Patrimonio Naturale dell’Umanità.
Una volta chiusa la competizione, le Dolomiti diventano una delle destinazioni più apprezzate dagli appassionati di escursionismo in mountain bike, perché circumnavigare il gruppo del Sella, tra un colpo di pedale e un impianto di risalita, è una avventura che merita di essere vissuta. Come? Con il Sellaronda MTB TOUR, un’escursione guidata che consente ai biker mediamente allenati e con buona esperienza, di ripercorrere gran parte dei tracciati della HERO alla velocità da “granturista” assaporando le emozioni delle Dolomiti.


La proposta del Sellaronda MTB TOUR 2013 scatta il 23 giugno, ovvero dal giorno dopo la disputa della HERO, e si concluderà il 22 settembre 2013. In questo periodo si potrà accedere al TOUR con l’accompagnamento di una guida di mountain bike che è possibile contattare nelle quattro valli toccate dall’itinerario: Val Gardena, Alta Badia, Arabba e Val di Fassa. L’affiancamento di una guida nel TOUR offre innumerevoli vantaggi: oltre ad assistere i biker in tratti particolarmente impegnativi o intervenire in caso di guasto meccanico, le guide di mtb sanno scortare gli escursionisti attraverso il paesaggio dolomitico. Tuttavia, va detto che il Sellaronda MTB TOUR richiede una discreta preparazione fisica e conoscenza tecnica, poiché alcuni tratti della sentieristica evidenziano piccole difficoltà. Si può partire da uno dei paesi intorno al gruppo del Sella, quindi Selva Gardena, Corvara,Arabba, Canazei o Campitello o, percorrendo il giro in senso orario, proprio come la HERO, oppure in senso antiorario.
Con qualche piccola modifica rispetto ai tracciati degli anni passati, il percorso del TOUR in senso orario è lungo 65 chilometri con un dislivello totale di 3.980 metri (di cui 550 da pedalare), mentre coloro che lo percorreranno in senso antiorario dovranno affrontare un tracciato della lunghezza di 55 km (o di 56 km nel caso si prenda la seggiovia Montepana - Mont Seura) con un dislivello complessivo di 3.200 metri, ma solo 1.200 da pedalare a bordo della mountain bike. Il prezzo del tour giornaliero accompagnato, che comprende guida e bikepass, è di 70,00 Euro acquistabile se accompagnati da una guida MTB, ed è comprensivo di trasporto bici sugli impianti.
Le variazioni dei percorsi nell’estate 2013 riguardano l’impiantistica. Per coloro che scelgono di percorrere il tour in senso orario c’è una variazione al percorso a Selva Val Gardena, in quanto si prenderà la Cabinovia Ciampinoi (l’impianto di risalita di Dantercepies è chiuso per rinnovo dell’impianto). Giunti in cima i biker proseguiranno con una pedalata in quota fino al Rifugio Comici seguita da una discesa a Plan de Gralba e salita su strada al Passo Gardena. Il TOUR proseguirà con altri 6 impianti: cabinovia Col Alt, seggiovia Braia Fraida, seggiovia Campolongo e funivia Portavescovo. A seguire la seggiovia Maria (la Fodom è chiusa d’estate per cantiere lavori nuovo impianto) e si concluderà con la funivia Col Rodella. Per coloro che scelgono di fare il Sellaronda MTB tour 2013 in senso antiorario, sono previsti quattro impianti, partendo sempre da una delle quattro località delle quattro valli: cabinovia Ciampioni in accoppiata con la seggiovia Mont Seura, poi cabinovia Belvedere, funivia Col dei Rossi e cabinovia Plans – Frara.
Ma la vera novità dell’estate 2013 si chiama Sellaronda E-bike, dove “E” sta per Electric.  Sarà possibile infatti effettuare il Sellaronda MTB tour anche con le bici a pedalata assistita, salendo con gli impianti di risalita, mentre le discese verranno effettuate su strade forestali o asfaltate. Una opzione per rendere più facile e sicure le discese per coloro che non posseggono una buona esperienza su tracciati sterrati. Lungo i percorsi ci sono quattro punti di ricarica e-bike dove gli escursionisti possono alimentare gratuitamente le batterie Bosch delle proprie bici. Un modo alternativo e “sempre più attuale” di vivere le Dolomiti: ecco perché il claim della nuova proposta Sellaronda è “Easy panorama mountain bike tour”.
Come per il tour anche il SELLARONDA E-BIKE può essere fatto in senso orario (Lunghezza percorso: 71 km - Dislivello netto da pedalare: 700 hm - Dislivello totale, compreso salite con impianti di risalita: 3.600 hm) oppure in senso antiorario (Lunghezza percorso: 58/62 km - Dislivello netto da pedalare: 750/1.150 hm - Dislivello totale, compreso salite con impianti di risalita: 3.000 hm).
Il Sellaronda MTB TOUR è la dimostrazione pratica e concreta di un progetto che vede la collaborazione tra entità indipendenti del territorio di tre province (Bolzano, Trento e Belluno) e ogni valle attraversata ha un proprio punto di riferimento. In Val Gardena: Dolomiti Adventures www.dolomiti-adventures.com - Selva Active www.selva-active.com . In Alta Badia: Dolomite Biking www.dolomitebiking.com . Ad Arabba: Limitt bike service www.arabbabike.com .  In Val di Fassa: Sport Check Point Canazeiwww.fassasport.com .
 Informazioni dettagliate su www.sellarondatour.com 

I turisti cinesi in Italia (in crescita del 30%) sono ormai "big spender"


PECHINO - Crescono del 30% i visti per gruppi turistici da Pechino all'Italia nel 2012 e lo shopping cinese nella Penisola, soprattutto quello di lusso, registra un incremento del 68 per cento. 
Sono i dati che emergono dal Rapporto annuale della Fondazione Italia-Cina, realizzato in collaborazione con Unicredit, che analizza la situazione politica, sociale ed economica del Paese. 
Dal punto di vista turistico, il rapporto, che contiene previsioni per il 2013, si focalizza sugli acquisti tax free dei turisti di nazionalità cinese in Italia, in collaborazione con Global Blue Italia. 
Sull'onda della crescita dei consumi interni, i turisti cinesi in Italia diventano interessanti big spender. In termini di spesa media infatti, il turista cinese rimane ancora leader nell’ammontare di spesa per shopping in Italia con 892 euro di media e il 6% di crescita, sopravanzato solo da turista di Hong Kong che spende in media 1.022 euro. Gli acquisti dei turisti cinesi nella Penisola sono concentrati prevalentemente al settore moda (66%) e gioielleria (27%) e resta alto l’interesse per lo shopping nelle grandi città, anche se occorre evidenziare una distribuzione degli acquisti maggiormente diffusa sul territorio nazionale.

domenica 26 maggio 2013

La Soyuz di Luca Parmitano è arrivata alla rampa di lancio a Baikonur


BAIKONUR - La Soyuz TMA-09M è arrivata oggi (in treno) alla rampa di lancio del cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan. La Expedition 36/37 con il  comandanteFyodor Yurchikhin dell'Agenzia Spaziale Federale Russa, l'ingegnere di volo Luca Parmitano, italiano, dell'Agenzia spaziale europea, e l'ingegnere di Volo Karen Nyberg della NASA, saranno lanciati verso la Stazione Spaziale Internazionale mercoledì. Yurchikhin, Nyberg, e Parmitano, rimarranno a bordo della stazione fino a metà novembre 
NASA / Bill Ingalls

Metti una notte, alle terme di Budapest



BUDAPEST - Prossima estate, tempo anche di divertimento. Originalissimo quello in diverse terme di Budapest, aperte anche nel cuore della notte. Così è agli splendidi Bagni termali Rudas, che il venerdì e il sabato riaprono, oltre l’orario consueto, dalle ore 22 alle ore 4. Realizzati nella seconda metà del Cinquecento durante il dominio dei turchi, i Bagni Rudas hanno un’architettura suggestiva e originale, caratterizzata da un’ampia vasca ottagonale, ricoperta da una cupola semisferica traforata da piccole finestre con vetri colorati, e una piscina ottocentesca. http://en.rudasfurdo.hu/ 


Le Terme Szechenyi, immerse nel Parco Civico di Budapest, costituiscono con le loro quindici piscine, un elegante complesso termale di edifici in stile neo-barocco, uno dei più grandi d'Europa nonché il più frequentato dai budapestini. Tutto l’anno rimangono aperti fino alle 22:00. Quest’estate, il 3 agosto 2013 appuntamento notturno con il «Cinetrip Watercircus Party» www.cinetrip.hu, euforia di musica e di luci per strepitosi balli in acqua. Mentre dai primi di giugno a metà settembre ogni sabato dalle ore 22 alle ore 03 attende gli appassionati una discoteca sull’acqua sempre alle Terme Szechenyi. http://www.szechenyibath.hu/ 

Appuntamenti notturni anche all’Isola Margherita, grande polmone verde nel cuore della capitale. Tra le attrazioni più gettonate dei mesi estivi domina il Palatinus, un complesso di piscine scoperte costruite nei primi del ‘900 – alcune delle quali con acqua termale – inserite in uno straordinario ambiente naturalistico, connubio perfetto di verde e acqua. Durante i mesi di luglio e agosto, il venerdì e il sabato notte il Palatinus riapre al pubblico oltre l’orario regolare, tra le ore 22 e 03. http://en.palatinusstrand.hu/ 

Due morti e un disperso nel diluvio su San Antonio, in Texas




SAN ANTONIO (Texas) - Il maltempo ha fatto due vittime in Texas, dove le piogge hanno causato inondazioni e allagamenti a San Antonio. A perdere la vita sono state due donne, una 29enne, rimasta intrappolata nella sua auto, e una 60enne, trascinata, sempre a bordo di una macchina, dalle acque. Il sindaco della città ha invitato a rimanere in casa mentre pompieri e polizia rispondono alle centinaia di chiamate di aiuto e sono  alla ricerca di un diciassettenne che  aveva tentato di attraversare il torrente Cibolo Creek.
Quando le acque si sono ritirate a Leon Creek, hanno peromeosso ai funzionari dell’emergenza di recuperareil corpo di una donna di 60 anni, che era stato spazzata via nella sua auto nella prima parte della giornata di sabato, mentre i vigili del fuoco cercavano di salvarla. Il corpo della donna era ancora intrappolata nella sua auto.

Sempre all’inizio di sabato, la polizia aveva trovato il corpo della donna di 29 annila cui macchina era stata rovesciata dalla forza dell’acqua rovesciata nel blocco 400 di West Rhapsody Drive. Il suo corpo è stato trovato contro una recinzione a valle, nel blocco 200 di West Nakoma Drive.

LA FOTO DELLA SETTIMANA - Il vulcano erutta e gli astronauti lo riprendono


Gli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) hanno realizzato questa suggestiva veduta del vulcano Pavlov  il 18 maggio scorso. La prospettiva obliqua dalla ISS rivela la struttura tridimensionale del pennacchio di cenere. Situato nelle Aleutine circa 1000 chilometri a sud-ovest di Anchorage, Pavlof ha iniziato la sua eruzione il 13 maggio scorso. La nube raggiunge i 6.000 metri di altezza. Quando è stata presa fotografia, la stazione spaziale è stato  era a circa 765 chilometri a sud-sud-est del vulcano (49.1 ° Nord latitudine, 157.4 ° Ovest longitudine). Il pennacchio vulcanico si estende  verso sud-est sopra l'Oceano Pacifico del Nord


sabato 25 maggio 2013

Si rovescia con la canoa al largo di Otranto: cinque ore aggrappato allo scafo prima di essere salvato


OTRANTO - Un 57enne barese, Domenico Martino, è rimasto per circa cinque ore su una canoa ribaltata, in balia delle correnti, al largo di Otranto, ed è stato salvato dall'equipaggio di una barca a vela in crociera. Nella zona erano in corso ricerche dopo che il figlio del naufrago, Vito, di 30 anni, anch'egli sulla canoa, era riuscito a raggiungere a nuoto la costa e a dare l'allarme dopo il ribaltamento dell'imbarcazione.

Domani forse torna il bello al Nord. Ma solo fino a mercoledì

ROMA Oggi ancora nuvole e  piogge al Centronord, con neve sulle Alpi anche al di sotto di 1.500 metri e soprattutto sull'Appennino tosco-emiliano. Piogge sparse al Nordovest, Friuli, Venezia Giulia, Toscana, Umbria, zone interne di Abruzzo e Molise, Sardegna settentrionale; neve sulle Alpi oltre 900-1000 metri. Nel pomeriggio tempo in prevalenza bello all'estremo Sud, ancora nuvoloso o molto nuvoloso altrove: piogge sparse su Triveneto, Emilia, Lombardia orientale, Levante Ligure, Toscana, Umbria e Lazio.

Domenica tempo in prevalenza bello al Nord, estreme regioni meridionali e Isole, nonostante un po' di nuvolosità al mattino sul Triveneto; ancora nuvolosità variabile con qualche pioggia in mattinata in Umbria e Marche e qualche scroscio di pioggia su Lazio, Abruzzo, Molise, nord Puglia e Campania. Temperature massime in crescita al Nord, in Toscana e Sardegna. Lunedì e martedì saranno due giornate tutto sommato buone con graduale rialzo termico. I valori massimi si riporteranno vicini alle medie, intorno ai 20-25°C. Al mattino farà ancora fresco al Centronord. Tra la fine di martedì e mercoledì è previsto l'arrivo di una nuova perturbazione atlantica, la n. 9 di maggio. Questa perturbazione farà già peggiorare il tempo nella seconda parte di martedì al Nordovest dove torneranno rovesci e temporali. Tra mercoledì e venerdì attraverserà un po' tutta l'Italia portando instabilità prima al Nord e successivamente al Centrosud. Questa nuova perturbazione si accompagnerà di nuovo ad aria fredda che da mercoledì riporterà nuovamente le temperature al di sotto delle medie stagionali, prima al Nord e successivamente sul resto del nostro Paese.

venerdì 24 maggio 2013

Passeggeri minacciano piloti di un aereo PIA: intervengono i jet militari inglesi e lo dirottano. 2 arrestati

LONDRA - L'aereo della PIA in una piazzola isolata dell'aeroporto di Sransed
Il percorso dell'aereo della Pakistan International Airlines che doveva atterrare a Manchester
LONDRA - La polizia britannica ha effettuato due arresti tra i passeggeri di un aereo della  Pakistan International Airlines diretto a Machester sospettati di avere messo in pericolo la sicurezza del volo. A bordo dell'aereo pachistano c’erano 297 passeggeri. L'aereo passeggeri pachistano scortato dai caccia militari inglesi  è stato dirottato all'aeroporto londinese di Stansted e resta al momento isolato.  I passeggeri hanno detto di aver sentito  minacce fatte a bordo, anche se non c'è stata alcuna conferma ufficiale. Un veicolo per lo smaltimento di bombe è arrivato vicino all’aereo che era partito da Lahore, la capitale della provincia pakistana del Punjab diretto  a Manchester dove doveva arrivare alle 15:30 ora italiana.
Indiscrezioni confermano che c'erano state minacce a bordo durante il volo, che coinvolgevano una sorta di arma o di bomba, anche se questo non è stato confermato.
Un passeggero ha riferito che il personale di bordo aveva detto che due uomini avevano ripetutamente cercato di entrare nella cabina di pilotaggio “un paio di volte e siccome era stato loro ordinato di non farlo, avevano iniziato una discussione con l'equipaggio e fattominacce".

Il portavoce dell’aeroporto di Stansted ha detto che il pilota aveva allertato le autorità di un incidente a bordo: per questo erano decollati i jet militari che lo avevano dirottato sullo scalo londinese.

Panico, s'incendia motore di un aereo: atterraggio d'emergenza a Heathrow, tutti salvi


L'aereo con il motore in fiamme si dirige verso l'aeroporto di Heathrow
L'aereo dopo l'atterraggio con il motore danneggiato
LONDRA - Le due piste dell'aeroporto londinese di Heathrow sono state chiuse dopo che un aereo in volo tra Londra e Oslo è stato costretto a compiere un atterraggio d'emergenza per un problema a uno dei motori. Lo riferisce la British Airways. "Tutti i passeggeri sono stati evacuati in sicurezza", ha detto un portavoce dello scalo. Un testimone ha riferito a Sky News che "il motore di destra era in fiamme".
L’aereo con il motore in fiamme ha sorvolato Londra prima di atterrare, visto da centinaia di testimoni. British Airways, proprietaria dell’aereo,  ha dichiarato: "Il BA762, da Heathrow diretto a Oslo, è ornato indietro a Heathrow poco dopo il decollo a causa di un guasto tecnico. L’Airbus A319 stava trasportando 75 clienti. L'aereo è atterrato in sicurezza e sono stati azionati gli scivoli di emergenza per i passeggeri”, che sono tutti indenni.

Air Europa collega Madrid con La Coruna e Badajoz


MILANO - Si preannuncia un’estate molto calda per il vettore iberico di proprietà del  Gruppo Globalia Corporacion. A pochi giorni dall’inaugurazione della nuova  rotta long haul verso Montevideo, capitale dell’Uruguay, la Compagnia  spagnola annuncia alcune novità che interesseranno il panorama domestico e  porteranno Air Europa a La Coruna e a Badajoz.
A partire dal 3 giugno Air Europa collegherà con 4 frequenze al giorno Madrid a  La Coruna, cittadina affacciata sul mare nella provincia spagnola della Galizia
Sulla nuova rotta sarà operativo un velivolo modello Embraer 195, in grado di trasportare fino a 120 passeggeri. Distribuiti strategicamente nell’arco dell’intera giornata i voli permetteranno ai passeggeri la massima flessibilità di spostamenti tra le città e agevoleranno i viaggiatori sulle coincidenze internazionali.
La seconda novità della stagione riguarda la cittadina di Badajoz in Estremadura a soli pochi chilometri dal confine con il Portogallo. Dal 1 luglio fino al 31 ottobrela Compagnia spagnola garantirà un collegamento quotidiano, tranne per la giornata di sabato, con l’aeroporto Barajas della capitale spagnola.
Entrambe le rotte potranno essere ampiamente sfruttate dal marcato italiano grazie alle comode coincidenze previste all’hub madrileno di Barajas, servito ogni giorno da Air Europa con 4 partenze dall’Italia; rispettivamente 2 dall’aeroporto di Milano Malpensa e 2 da quello romano di Fiumicino.

Ma questo è autunno...pioggia, neve, freddo anche sulle strade della tappa del Giro, che è stata annullata


            Il pssso dello Stelvio, da dove doeva passare oggi il giro d'Italia, ripreso da una webcam alle 9.30
ROMA - Forti piogge, brusco calo delle temperature e, in qualche caso, persino neve. Il bollettino meteto per il nord Italia è decisamente autunnale più che primaverile. Dalla tarda serata di giovedì su Lombardia e Friuli Venezia Giulia si sono abbattute piogge diffuse e sono previste nevicate attorno ai 900 metri. Allerta per l'ingrossamento dei fiumi.
La diciannovesima tappa del Giro d'Italia di ciclismo, la Ponte di Legno-Val Martello, che già ieri sera era stata modificata a causa del maltempo, è stata definitivamente annullata. Lo hanno annunciato gli organizzatori precisano di avere preso la decisione "a causa delle condizioni climatiche avverse e la presenza di neve su tutto il percorso di gara". 
Emilia-Romagna, prolungata allerta protezione civile - Prorogata sino alle 15 di lunedì 27 maggio l'allerta della protezione dell'Emilia-Romagna per criticità idrogeologica per tutta la fascia appenninica e per la zona collinare Parma-Piacenza. In relazione alle piogge cumulate nei mesi invernali - spiega il bollettino - al grado di saturazione dei terreni, alle criticità in atto e considerato il perdurare dell'instabilità meteo, viene prolungata la fase di attenzione.
Acqua alta a Venezia, si toccheranno i 110 cm - In serata è prevista acqua alta a Venezia. Alle 22.45 sarà raggiunta una massima tra i 110 e i 115 cm, sabato alle ore 23.20 una massima di 110 cm. All'origine della previsione è la situazione di instabilità per l'approfondirsi di una saccatura sul basso Adriatico, in coincidenza con l'arrivo di un nucleo di aria di fredda dal nord Europa e con livelli astronomici di marea piuttosto elevati (tra 77 e 80 cm) in fase di sizigia per il plenilunio.
Sul Friuli piogge e nevicate oltre i 1000 m - Sul Friuli Venezia Giulia oltre a piogge diffuse, anche intense su monti e pianura, sono arrivate nevicate sopra i 1000 metri. Sulla costa si prevedono piogge abbondanti e possibili temporali e mareggiate. Si temono situazioni di crisi nella rete idrografica minore e di drenaggio urbano, l'innalzamento del livello dei corsi d'acqua e locali fenomeni di instabilità dei pendii. Sulla costa possibili disagi dovuti al fenomeno dell'acqua alta.
In Trentino quota neve a 900 m - Ancora piogge, ma anche il ritorno della neve, in Trentino. Le precipitazioni medie sono previste tra 35 e 55 millimetri, con i valori più elevati e punte oltre 60 millimetri sui settori orientali della provincia. La quota neve è mediamente a 900 metri, ma localmente potrà risultare anche più bassa.

Terremoto senza danni nella California del nord


LOS ANGELES - Più di una dozzina di scosse di assestamento sono seguite ieri notte al terremoto di 5.7  gradi registrato a circa 150 km a nord est di Sacramento. Il sisma ha colpito alle 20:47  (ore 05:47 in Italia) e il suo epicentro è stato a circa 27 km a sud ovest di Susanville e sette miglia ad ovest a nord ovest di Greenville .
La scossa è stata avvertita nettamente a Sacramento e Lodi, oltre che a South Reno e sulla riva nord-ovest del lago Tahoe. Al momento non ci sono notizie di danni.
"Abbiamo avuto un sacco di chiamate di allarme e di un gruppo di cani che abbaiavano -  ha detto Taylor Richards del dipartimento di polizia di Sacramento - Ma c’è stata  una buona sensazione di solidità nelle costruzioni".

giovedì 23 maggio 2013

Malpensa, atterraggio fuori programma di un aereo Easyjet: si rompe un finestrino


MALPENSA - Piccola disavventura per i passeggeri di un aereo costretto a un atterraggio fuori programma all'aeroporto di Malpensa per la rottura di un finestrino durante il volo. L'aereo, della compagnia Easyjet, partito da Barcellona, era diretto a Berlino. Una volta a terra, il danno è stato riparato. Nessuno a bordo è rimasto ferito.